Cosa serve sapere sulla chirurgia estetica - campi di intervento, rimedi, controindicazioni. i pro e i contro della chirurgia estetica

Ricerca personalizzata
La Medicina e chirurgia estetica

La chirurgia estetica è quella branca della chirurgia plastica che si occupa della correzione dei difetti della morfologia del corpo al fine di migliorarne l'aspetto raggiungendo una buona armonia complessiva con un risultato naturale e piacevole.

Possiamo dunque affermare che la chirurgia estetica è vera chirurgia, anzi probabilmente è la più sofisticata delle chirurgie in quanto realizzata non per curare una malattia, ma per migliroeare la normalità di uno stato di fatto.

  mens sana in corpore sano

Vi sono tre punti focali della chirurgia estetica:

- diagnosi accurata: affidarsi ad uno specialista che sia in grado di effettuare una diagnosi precisa e indicarvi la corretta metodologia di intervento, illustrando i pro ed i contro che dovrete affrontare, inclusi i vantaggi ma anche le controindicazioni di un intervento. Un serio professionista dovrà giudarvi nella scelta, rassicurarvi ma anche mettervi al corrente di tutti gli aspetti di un intervento. Ricordate che l'intervento sarà su DI VOI!

- tecniche più opportune: ossia la possibilità di ricorrere alla tecnica medica più idonea a correggere il difetto specifico.

- corretta metodologia: ossia la corretta applicazione della soluzione chirurgica adottata per evitare controindicazioni e complicanze.

Per rispettare i passi sopra elencati diventa necessaria e fondamentale la scelta della persona a cui affidarsi........

Scelta del chirurgo

Il consiglio di un’amica o i “sentito dire” sono spesso poco affidabili. Spesso ci si basa, sbagliando, sulla simpatia o semplicemente su altri fattori che non garantiscono il successo dell’intervento. Ancor peggio se la scelta è dettata dalla ricerca del “RISPARMIO”. Considerate che siate VOI il soggetto da operare, dovete essere VOI per primi a volervi bene ed a pretendere il meglio...sia in termini di PROFESSIONALITA' sia in termini di SICUREZZA e IGIENE.

La struttura sanitaria privata dovrà essere moderna ed attrezzata per interventi di chirurgia e medicina estetica, oltre che essere autorizzata ai sensi di Legge. Ricordate che i risultati della chirurgia estetica dipendono sia dalle condizioni originarie del tuo corpo sia dalla capacità manuale, dal gusto e dalla finezza estetica del chirurgo. E' fondamentale quindi mettersi nelle mani di un chirurgo estetico di indiscussa abilità e professionalità.

Molti ritengono che la visita in previsione di un intervento di chirurgia estetica sia superflua o serva unicamente per stabilire il costo ed il giorno dell'intervento. In realtà è un momento fondamentale, anzi forse è il momento più importante.
Infatti, il paziente ha, in primo luogo, la possibilità di esporre il proprio problema, le proprie aspettative e necessità, ma, anche, valutare se il medico offre garanzie di professionalità tali da consentire di poter stabilire un rapporto di fiducia per una scelta così particolare.
Il chirurgo, d'altra parte, può valutare il difetto, spiegare cosa si può fare e con quali modalità, quale obiettivo si può raggiungere e con quale decorso postoperatorio; infine, deve cercare di capire le motivazioni profonde che spingono il paziente all'intervento.
Se, uscendo dall'ambulatorio, il paziente ha capito che tipo di intervento farà, quale sarà il decorso, quali le possibili complicanze e rischi, se si è chiarito gli eventuali dubbi, potendo relazionare con un chirurgo esperto nel quale sente di poter fare affidamento, ha probabilmente trovato il proprio chirurgo plastico.

CHI SI OCCUPA DI CHIRURGIA ESTETICA?

Secondo le leggi attualmente in vigore, tutti i laureati in Medicina e Chirurgia regolarmente abilitati possono svolgere la professione di Medico e possono legalmente occuparsi di tutte le specialità ad eccezione della radiologia e della anestesia. In realtà, mentre è assai improbabile che la professione di Oculista, Cardiochirurgo o Neurochirurgo venga esercitata da un Medico senza aver acquisito il diploma postuniversitario di specialista, succede con una certa frequenza che la Chirurgia Estetica e la Chirurgia Plastica vengano praticate anche da Medici non specialisti.
Per cercare di chiarire almeno alcuni aspetti, è bene sottolineare che esiste una specialità in chirurgia plastica alla quale si accede dopo la laurea e che ha una durata di cinque anni, mentre non esiste una specialità in chirurgia estetica. La chirurgia estetica è parte integrante della chirurgia plastica e del corso di specialità in chirurgia plastica; pertanto il medico che ha compiuto studi specifici ed approfonditi inerenti la chirurgia estetica in tutte le sue espressioni è lo specialista in chirurgia plastica. E' evidente inoltre che la formazione universitaria deve essere completata da un'esperienza pluriennale di attività pratica clinica e di sala operatoria che consente di valutare le diverse situazioni, scegliere le opportune soluzioni e fronteggiare gli eventuali problemi.
E' anche bene ricordare che esiste una Società scientifica che raggruppa i Chirurghi Plastici Italiani: è la SICPRE (Società Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica), affiliata alla Società Internazionale di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica.
Infine, considerazione apparentemente banale ma in realtà assolutamente fondamentale è sapere chi è il proprio chirurgo; conoscerne la formazione, l'esperienza e le attività quotidiane aiuta ad una scelta consapevole e ragionata.

Ricerca personalizzata

 
TAGS: creme bellezza, cure calvizie, creme anti rughe e creme anti età. TRAPIANTI rimedi estetici CHIRURGIA estetica, rifarsi il naso, rifarsi la bocca. TRUCCO FEMMINILE ricostruzioni Unghie. Estension capelli. LOZIONI anticalvizie. cura del corpo. scigoliere il grasso. LIPOSUZIONI RIFARSI IL SENO.

 

 

Copyright P&P - p.iva 01842520460
 
bellezza maschile